Storia sociale, psicologia, antropologia dei disastri

  • M. S. Barberi (a cura di), Catastrofi generative Mito, storia, letteratura, Transeuropa, Massa 2010
  • Barillari Simone (a cura di), Catastrofi. I disastri naturali raccontati dai grandi reporter, Minimum fax, Roma 2007.
  • F. M. Battisti (a cura di), La città e l’emergenza. Organizzazione della protezione e pianificazione della sicurezza nelle aree metropolitane, Franco Angeli, Milano 1991.
  • B. Bennassar (études reunis par), Les catastrophes naturelles dans l’Europe médiévale et moderne, Presses universitaires du Mirail, Toulouse 1996.
  • P. Bevilacqua, Catastrofi, continuità, rotture nella storia del Mezzogiorno, in «Laboratorio Politico», n. 5-6, 1981, pp. 177–219.
  • A. Bornst, Il terremoto del 1348, Pietro Laveglia Editore, Salerno 1988.
  • R. Caporale, Reconstruction and Socio-Cultural System: A Long-Range Study of Reconstruction Processes Following the November 23, 1980 Earthquake in Southern Italy.
  • S. Caragliano, Società e disastri naturali: la vulnerabilità organizzativa nelle politiche di prevenzione dei rischi, Bologna, Pitagora, 2007.
  • B. Cattarinussi – C. Pelanda (a cura di), Disastro e azione umana. Introduzione multidisciplinare allo studio del comportamento sociale in ambienti estremi, Franco Angeli Editore, Milano 1981.
  • A. Cavalli, Come reagisce la comunità. La frattura della quotidianità e la mobilitazione collettiva. La vulnerabilità sociale e la perdita della memoria del rischio. I conflitti, in “Asti Contemporanea”, n. 3, 1995.
  • R. E. Cohen–F. L. Ahearn, Handbook for Mental Health Care of Disaster Victims, Johns Hopkins University Press, Baltimora 1980.
  • L. Crocq – C. Doutheau – M. Sailhan, Le reactions émotionnelles dans les catastrophes, in Encyclopédie Médico Chirurgicale-Psychiatrie, vol. 2, Paris 1987.
  • M. Cuzzolaro, Reazioni umane alle catastrofi. Aspetti psicosociali e di igiene mentale, Fondazione Adriano Olivetti, Gangemi Editore, Roma 1998.
  • Davis Mike, Geografie della paura. Los Angeles: l’immaginario collettivo del disastro, Feltrinelli Editore, Milano 1999.
  • E. De Martino, Apocalissi culturali e apocalissi psicopatologiche, in «Nuovi Argomenti», nn. 69-71, luglio-dicembre 1964, pp. 105-141.
  • E. De Martino, La fine del mondo. Contributo all’analisi delle apocalissi culturali, Einaudi, Torino, 1977.
  • J. Dickie – J. Foot – F.M. Snowden (edited by), DISASTRO! Disasters in Italy since 1860. Culture, Politics, Society, Palgrave, New York 2002.
  • L. Di Sopra–C. Pelanda, Teoria della vulnerabilità, Franco Angeli, Miano 1984.
  • M. Douglas, Come percepiamo il pericolo: antropologia del rischio, Feltrinelli, Milano 1991.
  • M. Douglas, Rischio e colpa, Il Mulino, Bologna 1996.
  • J.-P.Dupuy, Piccola metafisica degli tsunami: male e responsabilità nelle catastrofi del nostro tempo; traduzione di Monica Guerra, Donzelli, Roma 2006.
  • R. R. Dynes, Organized Behaviour in Disaster, Heath DC, Lexington MA 1974.
  • C. Felice, Le trappole dell’identità. L’Abruzzo, le catastrofi, l’Italia di oggi, Roma, Donzelli 2010
  • J.-A. França, Una città dell’illuminismo. La Lisbona del marchese di Pombal, Officina Edizioni, Roma 1972.
  • G.B. Furiozzi, I terremoti nelle riviste dell’Italia liberale, in S. Magliani, R. Ugolini (a cura di), Dalla pubblica incolumità alla protezione civile, Fabrizio Serra Editore, Pisa-Roma 2007, pp. 17-37.
  • G. Giarrizzo (a cura di), La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali, Giuseppe Maimone Editore, Catania 1997.
  • G. Lavanco (a cura di), Psicologia dei disastri. Comunità e globalizzazione della paura, F. Angeli. Milano, 2003.
  • G. Ligi, Antropologia dei disastri,  Laterza, Roma Bari, 2009.
  • R. Gist–B. Lubin, Response to Disaster: Psycological, Community and Ecological Approaches, John Wiley & Sons, New York 1999.
  • Iachello Enrico, Terremoti amministrativi, terremoti naturali: l’intendente e il terremoto a Catania nel 1818, in Giarrizzo Giuseppe (a cura di),  La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali, Giuseppe Maimone Editore, Catania 1997, pagg. 397 – 406.
  • A. Iacono, Non solo tende: la tragedia ignorata. Per un possibile approccio psicologico integrato nei disastri, Lussografica, Caltanissetta 1998.
  • D. I. Kertzer, Aspetti politici delle calamità naturali: riflessioni sulla ricerca americana, in «Laboratorio Politico», n. 5-6, 1981, pp. 162–176.
  • W. Kinston– R. Rosser, Disaster: effects no mental and physical state, in «Journal Psychosomatic Research», n. 18, 1974, pp. 437–456.
  • D. Ligresti, Terremoto e società in Sicilia: 1501-1800, Giuseppe Maimone Editore Catania 1992.
  • A. Lo Iacono, M. Troiano, Psicologia dell’emergenza, Editori Riuniti, Roma 2002.
  • R. Lombardi Satriani, La bontà d’un re e la sventura d’un popolo, a cura e con introduzione di Luigi M. Lombardi Satriani, Rubbettino, Soveria Mannelli 2006.
  • G. Massard-Guilbaud – H.L. Platt – D. Schott (eds.), Cities and Catastrophes. Villès et catastrophes, Peter Lang, Frankfurt am Main-Berlin–Bern–Bruxelles–New York-Oxford -Wien 2002.
  • S. Natoli, Progresso e catastrofe. Dinamiche della modernità, Christian Marinotti Edizioni, Milano 1999.
  • Nimis Giovanni Pietro, Terre mobili, Donzelli, Roma 2009.
  • A. G. Noto, 6 aprile 2009. Il sisma abruzzese tra aspetti politici e riflessioni storiografiche, in 6 aprile: l’inizio della storia, fascicolo speciale di «Abruzzo contemporaneo», nn. 34/35, 2009, pp. 81-118.
  • A. G. Noto, La “disastrologia”: approcci e contributi significativi, in «Storia e Futuro», a. VI, n. 17, giugno 2008.
  • S. Pappalardo, Un terremoto per amico. Potere, trasgressioni e dispute dopo una calamità naturale, Franco Angeli, Milano, 1994.
  • A. Placanica, Lo specchio del finimondo. Usi storiografici alternativi della tematica catastrofica, in Botta Giorgio (a cura di), Prodigi, paure, ragione…, cit. , pp. 219–239.
  • A. Placanica, Le conseguenze socioeconomiche dei forti terremoti. Miti di capovolgimento e consolidamenti reali, in «Rivista Storica Italiana», vol. CVII, fasc. 3, settembre 1995, pp. 831-839.
  • A. Placanica, Realtà sociale e immaginario collettivo nell’Antico Regime, in P. Macry Paolo–A. Massafra (a cura di), Fra storia e storiografia: scritti in onore di Pasquale Villani, Il Mulino, Bologna 1994, pp. 637–650.
  • A. Placanica, Segni dei tempi: il modello apocalittico nella tradizione occidentale, Marsilio, Venezia 1990.
  • A. Placanica, Storia dell’inquietudine. Metafore del destino dall’Odissea alla guerra del golfo, Donzelli, Roma 1993.
  • S. H. Prince, Catastrophe and social change: based upon a sociological study of the Halifax disaster, Columbia University Press, New York 1920.
  • E. L. Quarantelli, Disastri, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Istituto dell’Enciclopedia italiana, Roma, volume III, 1993, pp. 140–150.
  • René Favier et Claudine Remacle (sous la direction de), Gestion sociale des risques naturels: la memoire historique des catastrophes naturelles et la reponse des acteurs sociaux et administratifs, Vallee d’Aoste, Aoste 2007.
  • M. G. Scuderi, Come si può restare “orfani dentro”, in «Gazzetta del Sud», 28 dicembre 2008, p. XXXII.
  • G. Silei, Disastri e paure in età contemporanea. Alcune riflessioni, in «S-NODI pubblici e privati nella storia contemporanea», secondo numero, primavera-estate 2008, pp. 31-60.
  • G. Silei, Le radici dell’incertezza: storia della paura tra Otto e Novecento, Piero Lacaita Editore, Manduria-Bari-Roma 2008.
  • G. Silei, Sicurezza e insicurezza sociale, in «Contemporanea. Rivista di storia dell’800 e del ‘900», a. XI, n. 4, ottobre 2008, pp. 687-698.
  • W. Sofsky, Rischio e sicurezza, Einaudi, Torino 2005.
  • R. Solbiati–A. Marcellini, Terremoto e società, Garzanti, Milano 1983.
  • P. Sorcinelli, Società e terremoti: dalla storia dei danni agli effetti profondi, in «Proposte e Ricerche», n. 13, 1984, pp. 100-107.
  • F. Testa, La Ricostruzione e i luoghi della psiche, in Valtieri Simonetta (a cura di), 28 dicembre 1908. La grande ricostruzione dopo il terremoto del 1908 nell’area dello stretto, Clear, Roma 2008.
  • V. Teti, Il senso dei luoghi. Memoria e storia dei paesi abbandonati,  presentazione di Predrag Matvejevic, Donzelli, Roma 2004.
  • S. Todesco, Cosa accade quando un mondo va in frantumi, in Borda Bossana Attilio (a cura di), I giorni del terremoto. Immagini della collezione di Giordano Corsi. Cronache e rievocazioni di una tragedia, Grafo editor, Messina 1998.
  • B.A. Turner – N.F. Pidgeon, Disastri: dinamiche organizzative e responsabilità umane, Edizioni di Comunità, Milano 2001.
  • E. Ungari, Immagine del disastro. Cinema, shock e tabù, Arcana Editrice, Roma 1975.
  • A. A. Varrasso (a cura di), I terremoti e il culto di Sant’Emidio, Vecchio Faggio Editore, Chieti 1989.
  • Voltaire, Rousseau, Kant, Sulla catastrofe. L’illuminismo e la filosofia del disastro, Introduzione e cura di Andrea Tagliapietra; traduzioni di Silvia Manzoni ed Elisa Tetamo; con un saggio di Paola Giacomoni, Bruno Mondadori, Milano 2004.
Condividi:
  • del.icio.us
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • email
  • PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *